AZIONE C.2 – La mitigazione dei conflitti nelle aree con maggior rischio di conflitti – casi di avaria

Danni materiali delle proprietà delle persone (ad esempio alveari, bestiame, frutteti, campi, giardini, balle d’insilato) sono una delle cause maggiori per i conflitti uomo-orso. Accanto alla perdita di proprietà, questi luoghi spingono gli orsi all’ avvicinarsi agli insediamenti umani e possono causare l’assuefazione dell’orso verso la presenza umana e un suo riflesso condizionato.

In Slovenia e nella regione italiana del Veneto saranno eseguiti esempi di buone pratiche nelle aree con il maggior rischio di conflitti dove sono frequenti i danni dell’orso. Ciò comprenderà la protezione del bestiame, degli alveari, dei frutteti o dei singoli alberi da frutto, dei campi e dei giardini. Verranno usate diverse tecniche di protezione, tra le quali i recinti elettrici e altri dispositivi che scoraggiano gli orsi bruni nel causare i danni.

Due obiettivi cruciali di questo progetto saranno raggiunti nell’ambito di questa azione. Con una corretta protezione corretta della proprietà privata, il numero di danni diminuirà, perciò ci si aspetta l’aumento della accettazione degli orsi da parte della popolazione locale. Allo stesso tempo saranno protetti e rimossi gli elementi che attraggono gli orsi in prossimità degli insediamenti umani in modo da non causare più l’assuefazione degli orsi sulla presenza umana.

Uno dei metodi più efficaci per evitare i danni è l’uso di cani da guardia (CDG), che è stato quasi del tutto abbandonato in Slovenia. All’interno del progetto LIFE + sui lupi (SloWolf) abbiamo già donato i cani da guardia agli alcuni allevatori di pecore interessati e abbiamo iniziato a educarli come istruire correttamente i CDG. Con questa azione vogliamo sviluppare questo fondamento e stabilire una linea di CDG e una rete di allevatori di cani da guardia dedicati in Slovenia e in Italia. Selezioneremo almeno cinque allevatori motivati, che dimostreranno il loro interesse e le competenze per sviluppare una linea di cani da guardia del bestiame. Gli allevatori diventeranno anche futuri consulenti/esperti in materia di allevamento, forniranno i loro suggerimenti in materia dell’allevamento, e in seguito controlleranno i cani affidati ai loro nuovi proprietari.

 

Ultime attività C.2: