AZIONE C.3 – Integrazione di connettività di habitat e l’idoneità nella pianificazione territoriale

Le connessioni tra le aree di habitat sono fondamentali per la sopravvivenza delle popolazioni di fauna selvatica a lungo termine, perché incidono direttamente sulle sue dinamiche e sulle probabilità di sopravvivenza a lungo termine, ma anche sulle possibilità d’espansione. La recolonizzazione delle Alpi Orientali attraverso l’espansione naturale degli orsi della popolazione Dinaricha è una delle priorità di conservazione dell’orso in Europa. Questo migliorerà la connettività degli habitat tra le Alpi Dinariche e la restante parte delle Alpi, il che garantirà il numero adeguato di dispersioni e il mantenimento del flusso genetico, fondamentale per stabilire una popolazione degli orsi che potrà vivere nelle Alpi. Il modo più efficace per farlo è quello di fornire informazioni corrette per la valutazione dell’impatto ambientale (VIA) che dovrebbe includere la connettività degli habitat per gli orsi nella pianificazione territoriale, e conservare le aree più critiche. La comprensione dell’idoneità di habitat e la connettività territoriale del paesaggio saranno trasformate in manuale “VIA Linee guida”. L’idea è che il manuale venga utilizzato in futuro nella pianificazione del territorio, per prevenire una frammentazione ulteriore, e per una valutazione delle barriere critiche che attualmente causano la frammentazione con l’identificazione delle aree migliori per le azioni di miglioramento. In ogni paese verrà organizzato un seminario di formazione. Con questa azione si cercherà di aggiornare le conoscenze degli esperti e di divulgare il problema di connettività degli habitat di questo grande carnivoro tra gli esperti e le aziende che si occupano della pianificazione territoriale e le valutazioni dell’impatto ambientale.

 

Ultime attività C.3: