AZIONE C.5 – Istituzione e l’ottimizzazione di una sorveglianza integrata a livello di popolazione e lo stato di conservazione dell’orso bruno

La comprensione dei parametri relativi alla popolazione (dimensioni della popolazione, parità tra i sessi, la fecondità / mortalità, estensione territoriale) e la loro dinamica temporale è una delle basi della conservazione e della gestione per ogni specie animale. L’obiettivo di questa azione è quello di iniziare un programma ampio e ottimizzato per il controllo della popolazione degli orsi alpino-dinarici che coprirà tutta la sua gamma nei paesi partecipanti.

Il campionamento genetico degli orsi bruni è previsto in tutti i paesi partecipanti. Il campionamento avverrà mediante metodi non invasivi nel nucleo dell’orso bruno in Slovenia e in Croazia e coinvolgerà cacciatori, boscaioli e altri volontari interessati, e sarà combinato con i dati raccolti in Azione D.1. Il campionamento opportunistico, che si svolgerà tutto l’anno, sarà effettuato nella zona di recupero nella parte nord-occidentale dell’area di ricerche (Slovenia occidentale, Italia e Austria).

I campioni istologici e quelli di cemento dentale vengono regolarmente raccolti dai corpi morti dell’orso. Li useremo per stimare la dimensione della popolazione, la struttura dell’età e l’effettiva dimensione della popolazione. Gli animali geneticamente marcati nell’abbattimento ci aiuteranno a capire la dispersione e la diluizione della popolazione attraverso la riproduzione.

Contando gli orsi presso i siti di conteggio permanenti, avremmo una stima del numero minimo degli orsi, del numero di cuccioli per femmina, delle dinamiche relative alle dimensioni della popolazione, della riproduzione e della fascia di popolazione. Il conteggio sarà eseguito da cacciatori tre volte l’anno in condizioni climatiche particolari.

Esiste già un vasto archivio di informazioni su tutta la vita riproduttiva, primipare e successo riproduttivo del sesso o dell’età specifica. Analizzando questi dati provenienti dai siti di conteggio permanenti, la parentela e l’analisi relazionale, i dati genetici e gli esami degli organi riproduttivi di orsi deceduti, saremo in grado di capire meglio la riproduzione dell’età specifica e del sesso specifico.

I veterinari controlleranno le carcasse degli orsi morti, gli orsi catturati vivi per le malattie infettive e il loro stato di salute.

Analizzeremo i sistemi attuali per la gestione dei danni causati dagli orsi in tutti i paesi partecipanti – per eventuali insufficienze. Per migliorare lo scambio di dati e condividere le esperienze di gestione e monitoraggio della popolazione, sarà compilato un rapporto contenente eventuali suggerimenti per unificare la raccolta dei dati utilizzando le esperienze, guadagnate attraverso la collaborazione.

Confrontando tutti i metodi di stima delle dimensioni della popolazione con le stime da campionamento genetico, le più affidabili al momento, suggeriremo il sistema di monitoraggio più conveniente che può essere utilizzato quando i metodi più costosi e quelli più precisi non sono disponibili.

 

Ultime attività C.5: