AZIONE F.3 – Piano di salvaguardia After LIFE

After LIFE è un piano di conservazione che garantisce che i risultati del progetto saranno utilizzati, diffusi e comunicati anche dopo la fine del progetto e che le attività iniziate nel corso del progetto diventeranno una pratica comune nella gestione transfrontaliera dell’orso bruno nell’area del progetto.

Il piano After LIFE sarà svolto con lo scopo di organizzare le responsabilità e le attività avviate nell’ambito del progetto che dovranno essere svolte anche dopo la fine del progetto:

  • Inserimento di linee guida comuni nei piani di gestione regionali/nazionali in Slovenia, Croazia, Austria e Italia (Provincia Autonoma di Trento) (A.6 Azione).
  • L’uso regolare di metodi di attenuazione dei conflitti che risulteranno efficaci nell’ambito del progetto (Azioni C.1 e C.2).
  • L’utilizzo delle linee guida del manuale “Valutazione dell’impatto ambientale (VIA) per gli studi di VIA nelle aree dove vive l’orso (Azione C.3).
  • Recinti elettrici costantemente operativi lungo le sezioni di autostrade selezionate in Slovenia e in Croazia e altre misure di mitigazione veicolo-collisione (azione C.4).
  • Sorveglianza del livello di popolazione dello stato di conservazione dell’orso bruno ottimizzata, definita nelle linee guida comuni, come base per le attività integrate nei piani nazionali/regionali di gestione (Azione C.5).
  • Il sito dell’ecoturismo rimarrà operativo anche dopo la fine del progetto come base per il proseguimento delle attività dell’uso dell’orso non consumatori (Azione C.6).
  • Le carcasse di ungulati selvatici uccisi sulla strada continueranno ad essere usate per l’alimentazione supplementare degli orsi, nel caso in cui questo si dimostrerà efficace. (Azione C.7).
  • Base di geodati di monitoraggio a livello di popolazione operative basato su internet (Azione C.8).
  • Il sistema operativo: elaborazione dei scenari di gestione della dimensione della popolazione dell’orso bruno (Azione C.9).
  • Due nuovi gruppi di intervento che eseguiranno il lavoro anche dopo il progetto, uno nella Regione Veneto e uno in Croazia (Azione C.10).
  • Organizzazione delle attività per le scuole e l’utilizzo di pannelli informativi (Azione E.1).
  • Utilizzazione degli info-point nelle aree di maggior rischio conflitti uomo-orso (Azione E.3).
  • Sito web del progetto operativo e profilo Facebook (Azione E.4).

 

Ultime attività F.3: